Sardegna: gli onorevoli sardi si riprendono il loro stipendio (di notte)

Pubblicato il da bastacasta

LA CASTA DEI PARLAMENTARI SARDI SI E' RIPRISTINATA GLI STIPENDI E TUTTI I VITALIZI. RIPRISTINATI ANCHE TUTTI I FONDI PER LE LORO ATTIVITÀ DEI GRUPPI CONSILIARI, DECADUTI PER EFFETTO DEI REFERENDUM DEL MESE DI MAGGIO ULTIMO SCORSO.
bastacasta twitter (1)
 
L' emendamento è stato firmato dai questori dell'Assemblea Andrea Biancareddu (Udc), Giuseppe Cuccu (Pd), Nello Cappai (Udc) ed Eugenio Murgioni (Pdl).

Mercoledì 13 Giugno 2012 (di notte, affinché in pochi se ne accorgessero) infatti il Consiglio regionale ha approvato all' unanimità una legge che riporta l’ammontare delle mensilità ai livelli del 2011.
In un primo momento si era appreso di una decurtazione del 30%, che riguarda indennità di carica, diaria e contributo per i gruppi.

MA ECCO IL TRUCCO:
Il taglio è stato applicato ai parametri del 2003, quando era stato appena disposto un aumento degli stipendi dei parlamentari, cui corrisponde automaticamente quello dei consiglieri.
Questi sarebbero i nostri rappresentanti?

Un appello a tutti i Sardi onesti, di qualsiasi schieramento politico, MOBILITIAMOCI per mandarli a casa al più presto!!!!!!!!
CHIEDIAMO A TUTTA LA RETE DI FARE GIRARE QUESTA DENUNCIA.
CONTESTUALMENTE LANCIAMO IL TAG #disonorevoli PER CONTRADDISTINGUERE QUESTE PERSONE INDEGNE DI RAPPRESENTARE IL POPOLO SARDO.
Leggi il resoconto della seduta del Consiglio Regionale: link

 

Con tag Politica

Commenta il post