Sardegna: 350mila persone vivono in povertà

Pubblicato il da bastacasta

http://www.google.it/url?source=imglanding&ct=img&q=http://scuolapolitica.net/wp-content/uploads/2010/04/nuovi_poveri13.gif&sa=X&ei=Af39TrCLLbPb4QTI9NiNCA&ved=0CAwQ8wc&usg=AFQjCNE03EsChkCbqymimyxYTBxNQNtBIg

 

L’approvazione di una legge regionale e di un programma pluriennale contro la povertà in Sardegna. E’ quanto chiede una lettera-appello che i segretari generali di Cgil, Cisl e Uil Enzo Costa, Mario Medde e Francesca Ticca hanno consegnato ieri alla presidente del Consiglio regionale Claudia Lombardo. I dati sull’economia sarda elencati nella lettera sono sempre più drammatici: il 18,5 per cento delle famiglie sarde (350mila persone) vive in povertà e sono 15mila i lavoratori che ricevono gli ammortizzatori sociali. Il pil diminuisce dell’1,4 per cento.  “La questione sociale – scrivono i tre sindacati nella lettera – è la prima emergenza dell’Isola e va affrontata nei suoi diversi aspetti, a partire dal lavoro che manca e dalla disoccupazione giovanile, ma anche dalla riduzione del reddito delle famiglie”.

Con tag Società

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post