La Sardegna prova a tagliare la Casta. Ecco i dieci quesiti del referendum !

Pubblicato il da bastacasta

http://www.primohotel.net/stemmi/sardegna.gif

La Sardegna ritorna alle urne. Un anno dopo il grande successo di partecipazione del referendum consultivo sul nucleare, gli elettori isolani saranno chiamati ancora una volta a esprimere il proprio parere su dieci temi "caldi" della politica regionale. Si tratta di argomenti finora rimasti in sospeso o finiti in un cassetto delle varie commissioni ma di grande importanza per i cittadini:l'abolizione delle Province, la riduzione dei consiglieri regionali e l'elezione diretta del presidente della Regione. "In tempi brevissimi - ha dichiarato il presidente della Regione Ugo Cappellacci - adotterò il decreto per l'indizione dei referendum". Secondo la legge la consultazione potrà svolgersi in una domenica compresa tra il 1° aprile e il 10 giugno 2012: probabilmente si sceglierà una data a maggio. I dieci quesiti referendari sono stati promossi da un agguerrito movimento, guidato dal leader dei Riformatori sardi, Massimo Fantola, e composto da oltre 200 membri fra cui sindaci, assessori e consiglieri comunali di ogni prevenienza politica. In poche settimane il comitato ha raccolto circa 30mila firme. Un risultato che può fare ben sperare sulla partecipazione alla consultazione. Alcuni referendum avranno un peso politico superiore agli altri, poiché la vittoria del "sì" porterebbe all'abrogazione di alcune importanti leggi regionali. In altri casi, invece, i quesiti avranno valore puramente consultivo. Ecco la lista completa dei quesiti sui quali presto saranno chiamati a pronunciarsi i sardi:

1. NUOVE PROVINCE. "Volete voi che sia abrogata la legge regionale sarda 2 gennaio 1997, n. 4 e successive integrazioni e modificazioni recante disposizioni in materia di “Riassetto generale delle Province e procedure ordinarie per l’istituzione di nuove Province e la modificazione delle circoscrizioni provinciali?"

2. NUOVE PROVINCE. “Volete voi che sia abrogata la legge regionale sarda 1 luglio 2002, n. 10 recante disposizioni in materia di “Adempimenti conseguenti alla istituzione di nuove Province, norme sugli amministratori locali e modifiche alla legge regionale 2 gennaio 1997, n. 4?”

3. NUOVE PROVINCE. “Volete voi che sia abrogata la deliberazione del Consiglio regionale della Sardegna del 31 marzo 1999 (pubblicata sul BURAS n. 11 del 9 aprile 1999) contenente “La previsione delle nuove circoscrizioni provinciali della Sardegna, ai sensi dell’art. 4 della legge regionale 2 gennaio 1997, n. 4?”

4. NUOVE PROVINCE. “Volete voi che sia abrogata la legge regionale sarda 12 luglio 2001, n. 9 recante disposizioni in materia di “Istituzione delle Province di Carbonia-Iglesias, del Medio Campidano, dell’Ogliastra e di Olbia-Tempio?”

5. PROVINCE STORICHE. “Siete voi favorevoli all’abolizione delle quattro province “storiche” della Sardegna, Cagliari, Sassari, Nuoro e Oristano?”

6. ASSEMBLEA COSTITUENTE. “Siete voi favorevoli alla riscrittura dello Statuto della Regione Autonoma della Sardegna da parte di un’Assemblea Costituente eletta a suffragio universale da tutti i cittadini sardi?”

7. ELEZIONE DIRETTA. “Siete voi favorevoli all’elezione diretta del Presidente della Regione Autonoma della Sardegna, scelto attraverso elezioni primarie normate per legge?”

 

8. VOTO SEGRETO IN AULA. “Volete voi che sia abrogato l’art. 1 della la legge regionale sarda 7 aprile 1966, n. 2 recante “Provvedimenti relativi al Consiglio regionale della Sardegna” e successive modificazioni?”

9. ENTI E AGENZIE. “Siete voi favorevoli all’abolizione dei consigli di amministrazione di tutti gli Enti strumentali e Agenzie della Regione Autonoma della Sardegna?”

10. RIDUZIONE CONSIGLIERI. “Siete voi favorevoli alla riduzione a cinquanta del numero dei componenti del Consiglio regionale della Regione Autonoma della Sardegna?”.

fonte link

Con tag Politica

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post